Cape Epic: anche la sesta tappa è conclusa ora il Gran Finale/ Stage 6 achieved now the Grand Finale

English follow

DONATION FOR KIDS HERE / PER DONARE QUI  

Una giornata abbastanza fresca ha consentito ad Angelo e Johan di poter recuperare ulteriori 6 posizioni con un bel risultato. 76km impegnativi con salite per 2000mt circa hanno comunque messo a dura prova i nostri eroi che alla fine si sono concessi anche uno “scatto” in arrivo al traguardo. DSC_6892 Salite miste a discese tecniche anche oggi hanno richiesto buon allenamento e buona tecnica per portare a casa il risultato finale, con un tempo complessivo di 5h 30m. Ben fatto ragazzi! Ora ci aspetta il Grand Finale, a Val De Vie, un percorso di 70 km con salite per 2000mt, ancora decisamente impegnativo. Anche questa Cape Epic si avvia alla fine e noi siamo felici di aver raccolto i fondi per i bambini di strada. Manca una ultima tappa, aiutateci anche voi con il vostro concreto supporto. Ci contiamo!!

A fairly fresh day allowed Angelo and Johan to recover 6 more positions with a good result. 76km challenging with climbs for about 2000m, however, have put a strain on our heroes who in the end have also given a “shot” coming to the finish line. Mixed ascents to technical descents today also required good training and good technique to bring home the final result, with a total time of 5h 30m. Well done guys! Now we have the Grand Finale, in Val De Vie, a 70 km route with climbs for 2000 meters, still quite challenging. Even this Cape Epic starts at the end and we are happy to have collected funds for street children. One last stage is missing, help us too with your concrete support. We count on it !!

Cape Epic: La Queen Stage è stata epica/ The Queen Stage has been “Epic”

DONATE QUI – DONATIONS HERE FOR STREET KIDS

English follows

Angelo and Johan sono stati anche loro epici, arrivando in 7h e 57m nella tappa più difficile di tutte. Tante salite, tanti sentieri per un percorso molto tecnico che li ha impegnati completamente, sia con le gambe che con le braccia, soprattutto per le discese fra sabbia, roccia, ghiaia. Un percorso stupendo, che nel suo picco massimo li ha portati a superare il passo del Bains Kloof, che domina la meravigliosa vallata di Wellington, ricca di vigneti e oliveti. Ma anche questa è fatta! Recuperate ulteriori 25 posizioni, ed oggi ci aspetta la tappa a cronometro, dove speriamo che possano recuperare ancora. Ora tocca a voi ed al vostro supporto per donare per i bambini di strada. Vi aspettiamo!!

Angelo and Johan were also epics, arriving in 7h and 57m in the most difficult stage of all. So many ascents, many paths for a very technical course that has committed them completely, both with legs and arms, especially for the descents between sand, rock, gravel. A wonderful route, which at its peak has led them to overcome the passage of the Bains Kloof, which dominates the wonderful Wellington valley, rich in vineyards and olive groves. But this is done too! Retrieved a further 25 positions, and today we await the time trial stage, where we hope to recover again. Now it’s up to you and your support to donate to street children. We are waiting for you !!

Cape Epic: il giorno più lungo/The longest day

ENGLISH FOLLOW

PER DONARE/DONATIONS HERE

122km con 2000mt di scalata complessiva è stato il giorno con più tempo lasciato sicuramente sul sellino. Tappa lunga, insidiosa e sfiancante che toglie il fiato alla prossima tappa, “The Queen Stage”, la tappa regina, dove tutto l”allenamento messo in campo sinora, sarà determinante per superarla. Oggi il tempo fresco, il vento e qualche accenno di pioggia hanno sicuramente favorito la prestazione che ha traguardato un tempo comunque soddisfacente di 7h e 15m. Questo ci ha consentito di recuperare ben 28 posizioni in classifica generale, aspetto non banale. Domani siamo pronti. Voi siete pronti per donare per i Bambini di Strada? Noi ci contiamo!!

122km with 2000mt of total climb was the day with most time left definitely on the saddle. A long, treacherous and exhausting stage that takes your breath away at the next stage, “The Queen Stage”, the queen stage, where all the training put in place so far, will be decisive for overcoming it. Today the cool weather, the wind and some hints of rain have certainly favored the performance that has achieved a satisfying time of 7h and 15m. This allowed us to recover a good 28 positions in the general classification, which is not trivial. We are ready for tomorrow. Are you ready to give for street children?

We count on YOU!!

Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 2^ parte – Why riding for street children part two

English follow

PER DONARE/DONATE  —>Crowdfunding

La causa dei bambini di strada è una causa importante. Le cui dimensioni non sono facilmente misurabili, sia per entità del fenomeno, sia per i riflessi socio economici che esso comporta nelle generazioni, oltre che per la destabilizzazione sociale che apporta nei contesti in cui si sviluppa. Molto di tutto ciò dipende dalle condizioni di povertà estrema in cui vivono i bambini. Alcuni numeri tratti dalla fonte Unicef:

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 2^ parte – Why riding for street children part two

Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 1^ parte – Why riding for street children part one

English follow

Angelo e Johan correranno la Cape Epic , la prestigiosa gara di Mountain Bike sudafdricana, per raccogliere fondi a favore dei bambini di strada. Ma perchè correre in bicicletta per i bambini di strada? Sorge spontaneo domandarselo. E sorge spontaneo pensare perchè dover donare soldi per questa causa. Lo capisco. Allora è importante conoscere di che cosa stiamo parlando. Stiamo parlando di circa 100-150 milioni di bambini di strada nel mondo. Dai 5 ai 14 anni. Spesso i più “fortunati” hanno un lavoro, dove vengono sfruttati, spesso di quel lavoro ci muoiono. In Sudafrica, dalle statistiche più recenti, circa 11,5 milioni di bambini su un totale di 19 milioni vivono in condizioni drammatiche, a volte davvero raccappriccianti. Distinguiamo i “bambini sulla strada” (street-working children) che vivono della strada, e la sera comunque rientrano a casa dai “bambini di strada” (street-living children) che invece non hanno una casa, e la strada è il loro punto di riferimento di vita.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 1^ parte – Why riding for street children part one