Alla fine vinceranno i valori

Alla fine vinceranno i valori. Credetemi. Quando il frastuono vuoto della propaganda cesserà, anche chi ha creduto nel cambiamento promesso dai propagandisti seriali, rivedrà le sue posizioni. Perché alla fine contano sempre i fatti. Quelli concreti. Ciò che conta oggi è su quei valori costruire un presupposto credibile di governabilità democratica. E farsi trovare pronti. Perché oggi, la polvere ed il frastuono stanno solo creando una grande opportunità. Ed è per la ricostruzione della democrazia reale un momento delicato. Serve compattezza di intenti e basi solide su cui costruire. C’è un NOI che manca oggi. Oggi c’è solo un LORO. Ed il loro non ha mai portato a niente. Vedo poca gente che si sta rimboccando le maniche. E tanta gente che aspetta la manna dal cielo di questo nuovo governo fantasma. Quel “noi” è fatto di attenzione a ciò che più conta: la vita di tutti i giorni, i problemi reali della gente, il divario sociale, le iniquità fiscali e contrattuali. Sbarcare il lunario sta diventando sempre di più la normalità ed e qui che bisogna capire meglio quali politiche economiche mettere in piedi. Ma niente si fa da solo. Serve unità. Programmazione e, soprattutto voglia di mettersi in gioco. Sostenuti dalla verità. Dai numeri. Dai fatti. Contro la becera rappresentazione sociale che ci viene proposta oggi. C’è spazio per tutti secondo me per emergere politicamente e mettersi in gioco. Senza aspettare il leader carismatico di turno. Essendo leader di noi stessi. Utopie le mie? Per niente. Segnate questo post. Ne riparleremo

Lo Sbadiglio – Lorenzo Jovanotti: il senso di tutto nella libertà della musica

di Roberto Furesi

Questa volta dal parterre. Perché un concerto di Lorenzo va vissuto da dentro alla musica. Undicesima delle dodici in programma al Forum di Assago, e Lorenzo pareva fosse alla prima, per l’energia sprigionata. Dopo aver visto il film di preparazione del disco, ed averlo incontrato nella sperimentazione di Milano, quel fantastico “Jova Pop Shop” nel quale si sono alternati tantissimi personaggi e dove Lorenzo ha regalato davvero tanto di se stesso, c’era ovviamente la curiosità di come, il mettersi a nudo che ha caratterizzato il suo nuovo lavoro, potesse rendere dal vivo. Ed il risultato è stato unico. Lorenzo è riuscito nella sua sfida.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Lorenzo Jovanotti: il senso di tutto nella libertà della musica

Lo Sbadiglio – Mandela: la forza della verità

Oggi, nel 2013, ci lasciava Nelson Mandela, o meglio “Madiba” per il popolo Sudafricano. Un grande simbolo contemporaneo. Uguaglianza la sua parola. Non ripercorro la sua storia perchè è nota. Voglio condividere che cosa mi ha lasciato dentro, quando sono stato in Sudafrica, ho visto le sue prigioni, ho respirato l’aria di libertà che oggi si respira. Ed ho pensato. Ho pensato a che cosa possa esser stato vivere da nero in Sudafrica senza libertà. Ho pensato a che cosa possa aver voluto dire combattere per la libertà, la pace e l’uguaglianza passando 27 anni dietro le sbarre, sottoposto alle più terribili umiliazioni. Ho pensato a quanto il valore di ognuno di noi possa essere differenza e forza per la collettività.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Mandela: la forza della verità

Lo Sbadiglio – Codice Antimafia: finalmente è legge.

targaCi sono voluti 4 lunghi anni per partorire un provvedimento che finalmente fornisce ulteriori strumenti di prevenzione e contrasto alle attività mafiose. Ma ora è legge. Ed è come sempre una conquista di libertà. Tante le misure inserite in questa nuova riforma, che sposta a Roma il presidio dell’Agenzia per i Beni Confiscati. Ed il fatto stesso che in Italia venga costituita una sezione speciale sotto il coordinamento del Ministero dell’Interno, con 200 dipendenti, per gestire tutto il patrimonio confiscato al crimine organizzato, la dice lunga di quanta strada ci sia da fare per la prevenzione del fenomeno mafioso.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Codice Antimafia: finalmente è legge.