Lo Sbadiglio – Lorenzo Jovanotti: il senso di tutto nella libertà della musica

di Roberto Furesi

Questa volta dal parterre. Perché un concerto di Lorenzo va vissuto da dentro alla musica. Undicesima delle dodici in programma al Forum di Assago, e Lorenzo pareva fosse alla prima, per l’energia sprigionata. Dopo aver visto il film di preparazione del disco, ed averlo incontrato nella sperimentazione di Milano, quel fantastico “Jova Pop Shop” nel quale si sono alternati tantissimi personaggi e dove Lorenzo ha regalato davvero tanto di se stesso, c’era ovviamente la curiosità di come, il mettersi a nudo che ha caratterizzato il suo nuovo lavoro, potesse rendere dal vivo. Ed il risultato è stato unico. Lorenzo è riuscito nella sua sfida.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Lorenzo Jovanotti: il senso di tutto nella libertà della musica

Lo Sbadiglio – Pensare positivo allunga la vita

Io penso positivo perché son vivo” diceva Lorenzo Jovanotti. Ed aveva ragione. Pensare positivo è positivo. Aiuta ad essere lungimiranti. E non è come tanti pensano che chi pensa positivo sia insensibile ai veri problemi della vita, viva da sognatore distaccato dalla realtà. Non è proprio così. Vedere il bicchiere mezzo pieno è un’attitudine preziosa. Soprattutto oggi.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Pensare positivo allunga la vita

Lo Sbadiglio – Jovanotti: caro Lorenzo, come posso io non celebrare te?

Caro Lorenzo, come posso io, non celebrare te? Come posso non celebrare questo regalo meraviglioso che è stato il film del tuo “making an album”? Oggi nel tuo Jova Day ci hai regalato un momento intenso di musica e vita che resterà per sempre nei nostri cuori. lorenzo1Avevo intuito che in questo lavoro c’era qualcsa di speciale, già dalle prime battute del video di “oh, vita”, ed il racconto della sua realizzazione me lo ha confermato. Nessuno come te. Bisogna dirlo. Nessuno che sa regalarsi al pubblico così, senza filtri. E la dimostrazione, oltre al film, è stato vederti nudo con la tua chitarra in mano ieri sera nel tuo “Jova Pop Shop”, a canticchiare insieme a noi le tue canzoni, e non solo. Ho condiviso molto il tuo concetto della necessità di riscrivere i contenuti della parola “libertà”. Ecco credo che su quel palco ieri, di fronte a noi, quei contenuti tu abbia iniziato a riscriverli. C’è un messaggio profondo in questo tuo ultimo lavoro “oh, vita”, che passa per lo spogliarsi di tutte le infrastrutture che ci siamo costruiti, e tornare ad essere noi stessi, nel bene e nel male, finire di raccontarsi, ed iniziare a viversi. Ed è una cosa bellissima. Il coraggio della paura, la fragilità del ricominciare da zero. Rimettersi in gioco ogni giorno, e credere profondamente nei valori della vita. Punti di riferimento importanti per i nostri ragazzi, che erano numerosissimi al tuo live ieri. E questo è un punto cardine di questo tuo messaggio che arriva dritto al cuore. Grazie Lorenzo per averci raccontato, ancora una volta, con la tua straordinaria semplicità, quanto sia bella, la vita.

Photo credits: Roberto Furesi/Jovanotti