Cape Epic: il giorno più lungo/The longest day

ENGLISH FOLLOW

PER DONARE/DONATIONS HERE

122km con 2000mt di scalata complessiva è stato il giorno con più tempo lasciato sicuramente sul sellino. Tappa lunga, insidiosa e sfiancante che toglie il fiato alla prossima tappa, “The Queen Stage”, la tappa regina, dove tutto l”allenamento messo in campo sinora, sarà determinante per superarla. Oggi il tempo fresco, il vento e qualche accenno di pioggia hanno sicuramente favorito la prestazione che ha traguardato un tempo comunque soddisfacente di 7h e 15m. Questo ci ha consentito di recuperare ben 28 posizioni in classifica generale, aspetto non banale. Domani siamo pronti. Voi siete pronti per donare per i Bambini di Strada? Noi ci contiamo!!

122km with 2000mt of total climb was the day with most time left definitely on the saddle. A long, treacherous and exhausting stage that takes your breath away at the next stage, “The Queen Stage”, the queen stage, where all the training put in place so far, will be decisive for overcoming it. Today the cool weather, the wind and some hints of rain have certainly favored the performance that has achieved a satisfying time of 7h and 15m. This allowed us to recover a good 28 positions in the general classification, which is not trivial. We are ready for tomorrow. Are you ready to give for street children?

We count on YOU!!

Cape Epic: la seconda tappa è raggiunta / Stage 2 achieved

English follow

DONATING HERE/PER DONARE QUI

Con 6h3 54m abbiamo portato a casa anche la seconda tappa. E’ stata difficile, non possiamo negarlo ma abbiamo dato il massimo. Prima parte più facile, poi diverse salite importanti con sentieri singoli  hanno rallentato il nostro cammino. Alla fine siamo riusciti a mantenere la media e non perdere troppe posizioni.

img_0317.jpg

Domani ci aspetta “The longest day “, la tappa più lunga, quella che ogni anno mette davvero a dura prova i ciclisti. 122km con un dislivello di 1800 metri totali saranno ingredienti che ci daranno filo da torcere, ma noi non molleremo. Mai. Per i Bambini di strada e per la nostra raccolta fondi. Non mollate neanche voi ed aiutateci a regalare loro un futuro migliore. Ci contiamo.

With 6h3 54m we also brought home the second stage. It was difficult, we can not deny it, but we gave it our all. First part easier, then several major ascents with single tracks, have slowed our journey. In the end we managed to keep the average and not lose too many positions. Tomorrow we await “The longest day”, the longest stage, which every year really puts the riders to the test. 122km with a total drop of 1800 meters will be ingredients that will give us a hard time, but we will not give up. Never. For street children and for our fundraising. Do not give up either and help us to give them a better future. We count on it.

Cape Epic: La prima tappa non ci ha fatto paura / Stage 1 didn’t scared us

english follow

PER DONARE/DONATE 

Oggi è iniziata la vera sfida. 110 km con 1900 metri di dislivello potevano fare paura, ma abbiamo reagito alla grande. Abbiamo realizzato un tempo di 6h 50m per noi soddisfacente rispetto alle 7,30 che ci eravamo prefissati. La salita è stata molto difficoltosa ma siamo riusciti a superarla senza perdere troppe posizioni. Certo potevamo fare di più ma la scelta dell’organizzazione di quest’anno ha concentrato nelle  prime quattro tappe il grosso della fatica da spendere, quindi stiamo gestendo al meglio le energie. Domani ci aspetta ancora una tappa molto impegnativa ma siamo carichi e contiamo di migliorare il nostro tempo medio. Corriamo per una causa importante, quella dei bambini di strada  del Sudafrica e contiamo di correre insieme a voi. Donate anche un piccolo contributo perchè il futuro dei bambini non sia in pericolo. Contiamo su di voi per questa sfida, la nostra la stiamo già correndo. Vi aspettiamo sul sito delle donazioni.

Today the real challenge has begun. 110 km with 1900 meters in altitude could be scary, but we reacted to the big one. We made a time of 6h 50m satisfactory for us compared to 7.30 that we had set. The climb was very difficult but we managed to overcome it without losing too many positions. Of course we could do more but the organization’s choice of this year has concentrated in the first four stages the bulk of the effort to spend, so we are managing the best energies. Tomorrow we still have a very demanding stage, but we are loaded and we hope to improve our average time. We are running for an important cause, that of South African street children and we are counting on running with you. Donate even a small contribution because the future of children is not in danger. We are counting on you for this challenge, we are already running for it. We look forward to seeing you on the donation website

 

Cape Epic: prologo fatto! – Prologue achieved!

ENGLISH FOLLOW

PER DONARE/DONATE 

Nella meravigliosa cornice dell’Università di Cape Town,  il prologo è stato portato a casa! Tempo 1h 17m, per i 20 Km che hanno impegnato Angelo e Johan, in un percorso misto con una salita di circa 600mt nelle meravigliose pendici della Table Mountain. Ad attenderli una cornice di grande festa per questa tappa cittadina, con tantissimi bambini e famiglie al traguardo. Oggi è stato solo un riscaldamento perché già da domani, la sfida si fa più intensa, con una tappa impegnativa di 110km, con un dislivello di 1900 metri nell’area di Robertson, tappa quotata 3 ruote e mezzo di difficoltà. Ormai non si torna indietro e la sfida continua! La fida per raccogliere i fondi per i bambini di strada. Seguite la nostra avventura su tutti i social e soprattutto donate un piccolo contributo per i bambini, per regalare loro un futuro migliore. Vi aspettiamo!

In the wonderful setting of the University of Cape Town, the prologue has been brought home! Time 1h 17m, for the 20 km that have engaged Angelo and Johan, in a mixed path with a climb of about 600mt in the wonderful slopes of Table Mountain. Waiting for them a great party setting for this city stage, with lots of children and families at the finish line. Today it was just a warm-up because as early as tomorrow, the challenge becomes more intense, with a challenging stage of 110km, with a height difference of 1900 meters in the Robertson area, a three-wheeler and a half-odd stage of difficulty. Now you do not go back and the challenge continues! The trust to raise funds for street children. Follow our adventure on all social networks and above all give a small contribution to the children, to give them a better future. We are waiting for you!

 

Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 1^ parte – Why riding for street children part one

English follow

Angelo e Johan correranno la Cape Epic , la prestigiosa gara di Mountain Bike sudafdricana, per raccogliere fondi a favore dei bambini di strada. Ma perchè correre in bicicletta per i bambini di strada? Sorge spontaneo domandarselo. E sorge spontaneo pensare perchè dover donare soldi per questa causa. Lo capisco. Allora è importante conoscere di che cosa stiamo parlando. Stiamo parlando di circa 100-150 milioni di bambini di strada nel mondo. Dai 5 ai 14 anni. Spesso i più “fortunati” hanno un lavoro, dove vengono sfruttati, spesso di quel lavoro ci muoiono. In Sudafrica, dalle statistiche più recenti, circa 11,5 milioni di bambini su un totale di 19 milioni vivono in condizioni drammatiche, a volte davvero raccappriccianti. Distinguiamo i “bambini sulla strada” (street-working children) che vivono della strada, e la sera comunque rientrano a casa dai “bambini di strada” (street-living children) che invece non hanno una casa, e la strada è il loro punto di riferimento di vita.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 1^ parte – Why riding for street children part one