Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 2^ parte – Why riding for street children part two

English follow

PER DONARE/DONATE  —>Crowdfunding

La causa dei bambini di strada è una causa importante. Le cui dimensioni non sono facilmente misurabili, sia per entità del fenomeno, sia per i riflessi socio economici che esso comporta nelle generazioni, oltre che per la destabilizzazione sociale che apporta nei contesti in cui si sviluppa. Molto di tutto ciò dipende dalle condizioni di povertà estrema in cui vivono i bambini. Alcuni numeri tratti dalla fonte Unicef:

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Perchè Correre in bicicletta per i Bambini di Strada – 2^ parte – Why riding for street children part two

Lo Sbadiglio – Caso Weinstein: c’è ancora qualcuno che pensa che non sia un bene che sia venuto fuori?

Io sono convinto assertore che sia stato un bene assoluto che il caso Weinstein sia scoppiato. Prendo spunto da un’intervista a Carla Bruni, che afferma altrettanto, per dire che me ne frego se i fatti risalgono a decenni fa, e così via. Lo affermano i dati ISTAT,  che oltre 1 milione di donne sono costrette a portarsi dentro le violenze che non necessariamente sono carnali. Violenze che  – oltre all’allarmante ed evidente aspetto legato agli stupri –  fra quelle psicologiche e vessazioni si attestano al 40% del campione. E non è poco dire che 4 donne su 10 subiscono costrizioni o limitazioni alla loro libertà che possono sfociare anche nei comportamenti del caso Weinstein, laddove l’interlocutore sia un potente magnate del Cinema. Allora di che parliamo?

Continua a leggere Lo Sbadiglio – Caso Weinstein: c’è ancora qualcuno che pensa che non sia un bene che sia venuto fuori?

Lo Sbadiglio – La violenza sulle donne non si può giustificare

taccoTraggo spunto da una campagna statunitense anti-stupro voluta da Obama nel 2014, che rivolta il paradigma e con una serie di spot a volte anche esilaranti cerca di sollevare l’attenzione proprio sul tema centrale: quello della donna provocatrice. Tema che spesso ha portato qualcuno a sentirsi in dovere di “giustificare” gli atti criminali singoli o in gruppo di esseri inumani solo perchè la vittima veniva giudicata con abbigliamenti poco idonei o provocanti. Questo tema è radicato, ed è nella cultura di noi maschi. Ed è proprio questo che dobbiamo scardinare. Tacco 12, scollature, gonne corte, non possono essere considerate provocazioni a sfondo sessuale da parte delle donne, o segno di disponibilità o leggerezza.

Continua a leggere Lo Sbadiglio – La violenza sulle donne non si può giustificare