Lettera ai miei figli: restate sempre umani

Cari ragazzi, in questo momento di grande cambiamento di pensiero di questo nostro Paese, ma nel mondo in generale, sento il dovere di portarvi un messaggio che io reputo importante: siate liberi, sempre, ma restate umani. Sempre. Prima di ogni cosa.

Siate sempre indipendenti, verso le vostre scelte sia politiche che ideologiche, ma non dimenticate mai la dimensione fondamentale della natura umana.

Ci saranno mille occasioni per dubitare della vera essenza umana di tutte le persone, per i soprusi che potrete subire, per la violenza che incontrerete, per la corruzione, gli omicidi, gli sfruttamenti, le ingiustizie, il terrorismo. Imparate sempre dal male che incontrate, perchè saper riconoscere il male, vi aiuterà sempre a difendervi da esso.

E’ sempre l’essere umani che ci rende esseri umani. Non dimenticatelo mai.

Ed oggi, questo valore universale è messo a dura prova. Ve ne parlo perchè c’è molta complessità che ruota attorno alla dimensione umana della vita. Ed al suo valore.

Da un lato ci sono gli interessi economici. Quelli che creano le guerre, perchè qualcuno deve vendere le armi, e qualcun’altro vuole sfruttare i territori per le loro risorse. Uniti a questi, ci sono gli interessi politici.

Quelli che non parlano di politica, ma usano la politica.

Che usano l’egoismo della dominazione e prevaricazione, invece che del senso di servizio, dello Stato, del Cittadino. Quelli che usano la dimensione umana come mezzo, non come fine. Che sono disposti a sacrificare quella dimensione umana, per gli scopi più gretti del potere.

Dall’altro ci sono gli esseri umani. Le loro vite, i loro sogni. Che, vittime di questi soprusi, sono costretti a lasciare le loro terre di origine per salvarsi la vita. Spesso affrontando calvari inimmaginabili, decimando le loro famiglie, o scegliendo di mandare avanti i loro figli da soli, quelli più forti, che certamente possono superare quel calvario con molte più probabilità.

In mezzo a tutto questo ci siamo noi. Noi con le nostre identità, e con le nostre culture.

Ecco io vi dico leggete. Curatevi delle fonti che usate. Cercate di capire profondamente le dinamiche che stanno dietro a questi fenomeni. Non siate mai superficiali. Non accontentatevi di leggere ciò che scrivono o dicono sui social, andate più a fondo.

Perchè essere liberi di avere le proprie opinioni passa necessariamente attraveso la verità, la capacità di discernere, di capire profondamente i fenomeni nella loro interezza, nelle loro complessità, nelle loro ambiguità e sfaccettature.

Non mi importa se nel vostro orientamento di pensiero sarete più di destra o di sinistra, di questo o di quel partito, mi interessa che le vostre scelte siano sempre basate sulla profonda conoscenza. Perchè solo con la conoscenza possiamo sempre sentirci liberi.

La cultura e la conoscenza sono strumenti essenziali per saperci orientare nel mare aperto dell’esperienza umana. L’gnoranza e la mediocrità omologano i pensieri e muovono le masse attraverso i sentimenti dell’istinto primordiale di sopravvivenza.

E questo mette gli uni contro gli altri.

La storia conferma questo. Studiate la storia e capirete perchè sottolineo questo aspetto.

Ed osservate il nostro tempo. Potrete trarre tante indicazioni su quello che vi scrivo.

Perchè è nel nostro tempo, è in quest’oggi che le mie parole vogliono darvi un conforto.

Siete sicuramente disorientati da questa aggressività, da questa violenza verbale. Non capite appieno il perchè di tante ingiustizie. Il perchè di tanta disinformazione strumentale.

Del perchè l’opinione pubblica venga orientata nello spartiacque del senso di appartenenza invece che del senso di giustizia. Allora soffermatevi di più sui fenomeni che incontrate oggi. Se li osservate attraverso lo spettro dell’importanza dei valori universali, troverete le risposte che cercate. Se lascerete che sia lo specchio sociale a guidarvi, sarete sempre in balia delle onde.

Perchè fra quei valori universali, soprattutto, alla base di tutto, prima di tutto, prima del prima di tutto, c’è sempre la vita, l’essere umano, la sua immensità, il suo valore, la sua importanza, la sua bellezza. Ma soprattutto la sua dignita in quanto tale.

Troverete sempre qualcuno che vi dirà che la diversità va combattuta, che i diritti non sono inalienabili, che i valori non sono universali.

Sapete, ho sempre pensato che la diversità sia invece una ricchezza. Un valore assoluto che ci completa. Non ho mai dubitato di questo.

Ma la diversità, di razza, di colore, di religione, di orientamento sessuale, oggi, ancora più di prima, ritornano ad essere il fulcro del dibattito sociale. La discriminazione ancora esiste, a tutti i livelli della società.

Discriminare per emergere.

Allora siate sempre consci delle vostre capacità. Lavorate su di quelle. Mettete sempre umanità nelle relazioni con chi vi circonda, perchè non serve mai spegnere le stelle che vi stanno attorno per far brillare di più la vostra, serve lavorare affinchè la vostra sia più splendente delle altre.

Ed oggi, se osservate come si muove il mondo, il firmamento si cerca di spegnerlo, piuttosto che di farlo brillare di più.

Restate sempre umani figli miei, perchè l’umanità cambia il mondo. In meglio.

Nota: un pensiero è per Vittorio Arrigoni, per il suo sacrificio e per la sua frase “Stay Human”, ispiratori per me di queste parole universali.

2 pensieri su “Lettera ai miei figli: restate sempre umani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...