Lo Sbadiglio – Quando un bambino si uccide…

Quando un bambino si uccide, è un cortocircuito dell’umanità. Ne ho letto ieri su Torino, aveva 12 anni. “Voglio sparire” sembra ci fosse scritto in un diario. Quando un bambino così giovane trova il coraggio di farla finita, io mi sento sconfitto. Come uomo. Come padre. Per tutti gli uomini e tutti i genitori. Che cosa sbaglia questa società? Sono sempre di più i ragazzi dell’età adolescenziale che si tolgono la vita. Questo mi spaventa. Perchè qualcosa del loro mondo ci sta sicuramente sfuggendo. Non stiamo cogliendo l’essenza di un disagio diffuso, che oggi ha complicato la loro ricerca di un posto nel mondo. Accettazione, consenso, valori semplici che per loro sono montagne da scalare, talvolta insormontabili. E noi mi chiedo in tutto questo noi genitori dove siamo. Dove abbiamo perso la bussola, in quale delle nostre mille illusioni effimere ci siamo addormentati. Dove abbiamo lasciato la nostra capacità di essere al loro fianco? Il loro mondo non è più quello di prima. La scuola non è più capace di dare quel supporto educativo che prima ci rassicurava. Il web è oggi l’arena competitiva. Dobbiamo entrare in sintonia con questo probabilmente. Non possiamo più distrarci. Non Più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...