Lo Sbadiglio – Pensare positivo allunga la vita

Io penso positivo perché son vivo” diceva Lorenzo Jovanotti. Ed aveva ragione. Pensare positivo è positivo. Aiuta ad essere lungimiranti. E non è come tanti pensano che chi pensa positivo sia insensibile ai veri problemi della vita, viva da sognatore distaccato dalla realtà. Non è proprio così. Vedere il bicchiere mezzo pieno è un’attitudine preziosa. Soprattutto oggi. Sviluppare il pensiero simulativo, nell’ottica di affrontare i problemi, anche quelli più difficili da risolvere, con approccio positivo, favorisce lo sviluppo di soluzioni creative, e strade nuove, che a volte non si erano mai esplorate, e che un approccio sicuramente negativo non vedrebbe nemmeno. Io sono contro i detrattori del buonumore. Sono decisamente ostile a chi vede sempre il lato negativo di ogni cosa. The dark side of the moon. Il “non si può fare” per antonomasia. Certo, un pensiero positivo assoluto non deve tralasciare le variabili di rischio inascoltate, non calcolate o inesplorate. Ma non deve basare la sua percezione solo su quelle, Il rischio è parte della nostra vita, una componente con cui si deve convivere, senza per questo fuggire da esso. Essere positivi non significa essere distratti, superficiali o incompetenti: significa essere possibilisti, lungimiranti.  Positività crea positività. La positività è un virus buono che si propaga con la velocità del sorriso. Perché sorridere alla vita, è sale della vita stessa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...