Lo Sbadiglio – Canone Rai: abolirlo è una scelta giusta?

La scelta di Renzi di abolire la fiscalizzazione del canone Rai suona ovviamente di propaganda e di “butàde” elettorale, non foss’altro perchè proprio il PD nei 1000 giorni, lo ha inserito in bolletta, recuperando un gettito evasivo notevole. E quel gettito, nel suo complesso deve trovare coperture adeguate. E’ sicuramente fra le “Hit” della pancia degli italiani, e per questo suona così. Coerenza? Questa la domanda di tanti. Siamo poi sicuri che abolire il canone come tassa fiscale, che comunque è uno fra i più bassi d’Europa, dia alla nostra televisione ed all’utenza la svolta desiderata? Sia chiaro che defiscalizzare vuol dire mettere la televisione sul mercato. Questo comporta necessariamente che devono essere adottate delle misure correttive legate alla limitazione dei plafond pubblicitari, che consentano di recuperare il gettito fiscale obbligatorio, per consentire la sopravvivenza dell’emittente senza gravare troppo sullo Stato, che non avrebbe più le coperture, in quanto l’utente potrebbe a quel punto optare verso la dismissione completa del servizio. Una nota necessaria e positiva sarebbe quella di accompagnare la riforma con l’eliminazione della Vigilanza da parte del governo, aspetto ovviamente necessario quanto auspicabile, che rappresenterebbe la vera rivoluzione pubblica. Ma Vigilanza a parte, la nuova “Rai” sarebbe ancora un servizio pubblico? Garantirebbe la non cannibalizzazione delle reti da parte degli sponsor, i programmi culturali e le fasce orarie protette? Come vedete voi un servizio pubblico in mano agli sponsor? Che già oggi la fanno da padrone? Eh si perchè l’unica strada che potrebbe garantire la sostenibilità del servizio è esclusivamente questa. Ma è quella che vogliamo? O forse un minimo di contributo da parte del cittadino può garantire, ancora, che si mantengano certi standard che proteggano l’informazione, la cultura, lo spettacolo, il servizio sociale, l’antimafia, e così via dalla cannibalizzazione del business di una televisione “commerciale”? Da approfondire sicuramente.

Fonte La Repubblica Economia

Photo credits: web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...